Notizie 1, 2, 3..

Acufeni: come si manifestano e come curarli

Gli acufeni sono un tipo di disturbo che interessa l’orecchio di una persona. Il soggetto in questione avverte dei rumori o dei suoni che le altre persone non percepiscono. Quando si parla di rumori si intendono sibili, fischi, sussurri, ronzii, e molto altro ancora.

Purtroppo, chi soffre di acufene non è sottoposto ad una cura specifica, in quanto questi malesseri si possono manifestare in diverse forme. Inoltre, la loro durata non è determinabile in nessun modo: possono durare un giorno come a tempo indeterminato, e coinvolgere un solo orecchio oppure entrambi.

Ma andiamo a vedere, con esattezza, come si manifestano gli acufeni. Questi disturbi possono essere di tipo oggettivo (è il più raro, ma il più facile da individuare) oppure soggettivo. In quest’ultimo caso (molto più frequente) l’acufene è connesso ad una patologia dell’apparato uditivo.

L’orecchio si divide in orecchio esterno, medio ed interno: quando l’acufene si manifesta in quest’ultimo caso, il disturbo sarà molto più acuto. Il malessere del soggetto dipenderà da una variazione della pressione dei liquidi presenti nel labirinto acustico: la maggior parte delle volte, gli acufeni si manifestano in seguito ad un trauma cranico esterno che, successivamente, si ripercuote all’interno dell’orecchio. Purtroppo, in questo caso il disturbo si identifica in modo difficoltoso proprio perchè le cause non sono ben definite.

Se, invece, l’acufene si manifesta nell’orecchio medio, allora il soggetto avvertirà dei ronzii interni: in questo caso la persona potrebbe soffrire di otiti catarrali oppure da parziali chiusure delle tube di Eustachio (tecnicamente definita stenosi tubarica).

Infine, se il malessere si presenta nell’orecchio esterno, la persona potrebbe essere soggetta ad occlusioni del condotto uditivo. In questi ultimi due casi (ovvero quando il disturbo si presenta nell’orecchio esterno e medio), sarà sufficiente sottoporre le persone ad una pulizia accurata dell’orecchio. Resta, comunque, molto importante che il soggetto che avverte dei rumori deve immediatamente rivolgersi ad un medico specialista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *