Notizie 1, 2, 3..

Come intervenire per prevenire le cicatrici da taglio? 

Come si può fare per prevenire la comparsa di cicatrici da taglio, nel caso in cui si sia verificata una ferita cutanea?

Quando la pelle è interessata da un taglio, soprattutto nel caso in cui il taglio riguardi zone cutanee particolarmente delicate, le probabilità che rimanga una cicatrice sulla cute sono sicuramente alte.
cerottoE’ alquanto difficile prevedere se, a seguito di un taglio, la pelle reagirà con la formazione della cicatrice; questo, in effetti, dipende da moltissimi aspetti differenti.

Ci sono delle buone norme da seguire per fare in modo che, una volta rimarginatasi la ferita, la pelle ritorni esattamente come era prima, senza imperfezioni?

La risposta è positiva, si sono certamente dei piccoli accorgimenti che possono essere presi con questo obiettivo, sia chiaro però che non possono offrire risultati certi in ogni caso, anzi le possibilità che la cicatrice compaia comunque non sono affatto eliminate.
Una buona regola per evitare la formazione di una cicatrice è, anzitutto, quella di coprire la ferita con un cerotto o con una benda. In questo modo, tra le altre cose, si potrà evitare al meglio di far raggiungere la ferita dai raggi solari.
Altrettanto importante è mantenere la ferita ben umida ed idratata, magari utilizzando dell’apposita vaselina; il fatto che la ferita secchi anzitempo, infatti, può favorire la formazione di cicatrici.
Di tanto in tanto può essere utile far pressione sulla ferita, ovviamente dal cerotto con cui è protetta.
In questa maniera, si impedisce infatti alla ferita di “emergere”, dunque si può favorire la rimarginazione della ferita a livello superficiale, senza che si formino rilievi.
Quando si è formata la nuova pelle, inoltre, può essere utile effettuare un delicato massaggio, utilizzando un’apposita lozione, della durata di circa 30 secondi.

In linea generale, è sicuramente un ottimo consiglio quello di non alterare il naturale processo di guarigione: la ferita deve rimarginarsi seguendo il suo corso, e non bisogna pretendere che la stessa si riassesti prima del tempo.
E’ utile sottolineare che oggi, fortunatamente, le possibilità di contrastare le cicatrici anche nel caso in cui dovessero manifestarsi sono numerose, di conseguenza si può intervenire con successo anche quando la cicatrice si è manifestata.
E’ importante, tuttavia, che si intervenga in modo celere: quando la cicatrice è ancora “rossa”, infatti, le possibilità di avere successo sono sicuramente più elevate rispetto ad una cicatrice “bianca”, ormai secca.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *