Notizie 1, 2, 3..

Tra Giro d’Italia e Giro della Valle d’Aosta, la Colombia punta all’Italia

 

giro d'italiaNon si tratta certo del Giro d’Italia, eppure per i ciclisti che stanno riuscendo a farsi notare grazie al Giro della Valle d’Aosta 2014, questo secondo evento vale eccome!

Le ultime news in proposito ci dicono che Diego Ochoa, 21 enne di origine colombiana, ha conquistato la prima maglia gialla del Giro: a lui va il merito di aver abbattuto il muro dei fatidici 9 minuti con un risultato che si è posto proprio sulla soglia limite degli 8′ 59″ 63! Nemmeno la pioggia sembra sia riuscita a fermare questo fuoriclasse colombiano, tanto che Diego Ochoa ha condotto la parte finale della gara sotto una pioggia battente.

Secondo classificato è l’americano Taylor Eisenhart con un distacco di 1″ 10 dal vincitore; mentre il terzo scalino del podio va all’italiano Davide Martinelli che ha accusato un ritardo di 5″ 53 dal primo posto. Il quarto posto è occupato dal norvegese Oskar Svendsen e il quinto dal russo Alexandr Foliforov.

Ma al di là dei risultati secondari, l’attenzione non può che concentrarsi sul primo arrivato Diego Ochoa. A chi gli chiede delle prime sensazioni post vittoria, Ochoa risponde molto sinceramente che “Sapevo di avere una buona tenuta oggi, però non credevo di riuscire a prendere la maglia. Spero domani di riuscire a difendere questo primato, ma non voglio pensare troppo in là: vedremo giorno per giorno cosa questa gara mi riserverà.”

Tra la clamorosa vittoria del giovane Nairo Quintana in occasione del Giro d’Italia 2014, e questo primo risultato battuto da Ochoa nell’ambito del Giro della Valle d’Aosta, la Colombia sembra aver puntato dritto alla conquista del ciclismo italiano! La bandiera sudamericana, infatti, sta portando a casa delle grandi soddisfazioni per quanto attiene il mondo del ciclismo su strada: del resto, che da quelle parti lo sport scorra dritto nelle vene non rappresenta certo una novità!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *