Notizie 1, 2, 3..

I droni conquistano il mondo: record di esportazioni

droni militariI velivoli radiocomandati, altrimenti conosciuti sotto il nome di droni, sono apparecchi in grado di volare anche ad alta quota ed in alcuni casi capaci di muoversi lungo il terreno senza alcuna necessità che vi sia un pilota a bordo. Si tratta di apparecchi radiocomandati a distanza che col passare del tempo hanno finito con l’essere impiegati per fini militari, ambientali, civili e ludici. Per quanto vengano visti come mezzi tecnologicamente troppo avanzati per incidere anche solo minimamente con la nostra quotidianità, in realtà i droni trovano un’applicazione molto importante in diversi ambiti del vivere comune: vediamo alcuni esempi tangibili.
A seguito del grosso incidente nucleare verificatosi nel 2011, il Giappone si è servito dei droni per ispezionare lo stato in cui versava lo stabilimento nucleare coinvolto dal fatto, mentre la Germania li sfrutta tutt’oggi per sorvegliare e tutelare le linee ferroviarie dagli atti vandalici. Anche in Italia i droni sono ormai oggetto di un’espansione via via più marcata: per quanto vengano già impiegati in ambito militare, i droni sono altresì stati utilizzati in Emilia Romagna a seguito del terremoto per monitorare lo status dei terreni, verificandone le caratteristiche e seguendo l’avanzamento dei lavori di ricostruzione.
Insomma, è evidente che ormai non si possa più fare a meno dei droni: la loro possibilità di utilizzo è tanto variegata quanto efficace, che ormai sono da più parti considerati come la nuova frontiera del millennio. Questa considerazione è ormai confessata anche dai più scettici, giacché è impossibile non notare l’importanza rivestita da questi marchingegni in termini di miglioramento della vita umana e di messa in sicurezza della nostra incolumità fisica. Alla luce di ciò, possiamo forse considerare sorprendente il fatto che Stati Uniti ed Israele stiano registrando esportazioni da record in questo mercato? E rappresenta ancora una novità il fatto che buona parte dei Paesi più avanzati abbiano sostenuto la nascita di start up dedicate alla progettazione e alla modernizzazione dei droni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *