Notizie 1, 2, 3..

Latte di Bufala, un prodotto antico riscoperto come alleato per la bellezza della pelle

Grazie ad una giovane start up campana il latte DOP del territorio di Paestum sarà la base di una linea di cosmetici

Il Latte di Bufala DOPPerché se Poppea poteva fare un bagno di bellezza nel latte d’asina e Cleopatra nel latte di capra, noi donne moderne non possiamo trarre benefici dal latte di bufala? Ovviamente non bisogna pensare di immergersi in litri e litri di prezioso liquido bianco, ma di utilizzare i prodotti cosmetici nati dall’esperienza della famiglia Barlotti di Paestum, che da generazioni produce latte di bufala DOP.

Il latte di bufala è stato un prodotto fin ora sottovalutato dalle case di cosmetica tradizionale, anche se il suo potere nutriente sulla pelle è di gran lunga maggiore di quello del latte vaccino. Per sfruttare queste caratteristiche fin ora inutilizzate, la famiglia Barlotti ha fondato circa un anno e mezzo fa una start up dal nome “Biancamore”, forti della loro esperienza nata dalla collaborazione con il marchio Deborah. Tra i prodotti inseriti nella linea di cosmetici Biancamore troviamo saponi, creme corpo, balsamo labbra, tutto prodotto nel territorio intorno a Paestum per mantenere la filiera a chilometro zero.

Il prossimo passo per la start up campana sarà il lancio sul mercato internazionale. Gli appassionati di make up degli altri Paesi hanno già mostrato interesse per i prodotti a base di latte di bufala e molti di loro li hanno già provati negli hotel della costa campana che li offrono ai loro clienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *