Notizie 1, 2, 3..

Prepararsi per un trasloco: cosa fare in anticipo

Il trasloco è per molte persone un momento traumatico, sia perché si lascia una casa colma di ricordi, sia perché si devono svolgere una serie di operazioni in modo frenetico, cosa stancante e stressante allo stesso tempo. Per evitare parte di questo stress si possono svolgere alcune operazioni preliminari con grande anticipo, come suggerito anche su sito http://aztraslochi.it/traslochi/traslochi-nazionali.

Predisporre la casa

Alcuni fortunati programmano il trasloco anche con mesi di anticipo, e hanno completo accesso alla nuova casa, che è già pronta per essere abitata. Questa è la situazione ideale: si possono spostare molti degli oggetti da traslocare nel corso delle settimane, senza doverli far smontare e spostare agli incaricati della ditta.

Oltre a garantirci uno sconto consistente, questo ci permette di svolgere molte operazioni con anticipo. Si possono quindi cominciare  a spostare i mobili meno utilizzati, ad esempio la libreria del soggiorno, per poterla trasportare nella nuova casa con la macchina di famiglia.

Preparare le scatole

prepararsi per un traslocoAnche chi non ha la possibilità di spostare molte delle sue cose in anticipo, di solito si prepara al trasloco inscatolando una grande quantità di cose nel corso del tempo. LE scatole a volte vengono fornite direttamente dalla ditta di traslochi, ma si possono anche acquistare nei negozi di oggetti di cartoleria.

Conviene evitare le scatole riciclate che contenevano cibo o materiale deperibile, perché potrebbero avere al loro interno batteri, muffe o insetti, che ci porteremo con noi nella nuova casa.

Come inscatolare la merce

Tutto ciò che porteremo con noi nella nuova casa è qualcosa a cui teniamo, o che utilizziamo frequentemente. Per questo motivo è consigliabile maneggiare tutto con la massima cura, per evitare che si rompa; visto che gli oggetti subiranno un trasporto in camion, o nel bagagliaio della nostra macchia, è importante predisporre delle protezioni, soprattutto per il materiale fragile.

A tal proposito di solito si utilizzano i veli di Pluriball, molto resistenti agli urti, adatti anche nell’inscatolamento di bicchieri e stoviglie varie. I vestiti, i libri, l’attrezzatura sportiva, potrà invece essere inserita nelle scatole così com’è, senza bisogno di protezioni.

Conviene comunque riempire totalmente le scatole; se contengono materiale pesante è opportuno evitare scatole grandi, oppure si possono riempire i contenitori solo fino a metà o due terzi, per poi colmare le lacune con carta di giornale appallottolata, o anche con gli abiti meno costosi, come ad esempio l’abbigliamento da palestra o i calzini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *