Notizie 1, 2, 3..

Prestiti impresa. Tante soluzioni.

disegno soldiOgni impresa può valutare, nel corso della sua attività varie opportunità di espansione del credito, nel caso non riesca ad accedere ai canali tradizionali dei prestiti. Ovviamente il canale con cui vengono erogati alle imprese sono specifici e distinti da quelli dei Prestiti Personali Online.
Una di queste è rappresentata dalle novità introdotte nel campo delle nuove emissioni di borsa (prestiti obbligazionari). I mini-bond ne sono un esempio, nel rispetto dei requisiti stabiliti dalla legge (volume di fatturato annuale, numero minimo di personale impiegato).
Anche le imprese non quotate in borsa, con le recenti modifiche, possono emettere titoli sottoscrivibili dai risparmiatori, garantendone il rimborso. In realtà, questa era una possibilità già contemplata dal diritto, in rispetto di alcuni vincoli quantitativi di emissione.
Gli investitori istituzionali (fondi a risparmio gestito), nonché gli intermediari autorizzati provvederanno a promuovere le nuove emissioni presso i risparmiatori che possono così sostenere attivamente la ricerca, finanziando l’impresa emittente in periodi come questi in cui c’è n’è forte bisogno per risollevare la crescita economica.
Previsti nuovi finanziamenti agevolati per chi intende aprire una nuova impresa, previa presentazione del proprio business plan nelle sedi di competenza (finanziamenti e prestiti start-up). Se, poi, si vuole provare con il Crowd-funding, basta iscriversi alle piattaforme autorizzate, vagliandone le condizioni.
Le banche e le finanziarie, nonché ogni altro intermediario autorizzato prevedono condizioni vantaggiose per i neo-imprenditori, anche secondo le recenti convenzioni sociali (prestiti impresa giovani, prestiti d’onore, microcredito per l’imprenditoria femminile, finanziamenti start up per le imprese, prestiti per imprese individuali e società).
Previsti finanziamenti anche per le imprese pre-esistenti. Molte tra le migliori banche e finanziarie permettono alle imprese di cedere il credito pro-soluto o pro-solvendo (factoring), smobilizzando liquidità. Anche lo smobilizzo di liquidità è una forma di credito. Se si opera nell’ambito industriale e si ha bisogno di fondi per investimenti di natura strumentale, attivati nuovi fondi per le imprese fino a 1.000.000 di euro (legge Sabatini). Se si ha un progetto innovativo, molti sono i progetti messi in atto, autonomamente, dalle varie banche, previo la presentazione del proprio progetto che sarà appositamente valutato.
Il prestito partecipativo è una proposta interessante tra i prestiti impresa, in quanto prevede la commisurazione del carico di rimborso al risultato economico. Possono essere stabilite condizioni diverse (ad es. l’impossibilità di distribuire i dividendi tra i soci prima che si abbia provveduto al rimborso del prestito). La società ha, così, la possibilità di rimborsare gradualmente i prestiti impresa, in base al risultato economico di gestione.
Tra le migliori banche, si può richiedere per importi consistenti prestiti per imprese sindacati che prevedono l’entrata tra gli istituti finanziatori di più soggetti che hanno, così, la possibilità di ripartire il rischio e di concedere il prestito impresa a condizioni favorevoli. La ripartizione dei ruoli fra i soggetti aderenti è appositamente prevista nel contratto.
Anno per anno sono stanziati finanziamenti a fondo perduto (integralmente o parzialmente) per promuovere la tua capacità e la tua voglia di fare impresa.
Per le imprese possono essere previsti, su richiesta e valutazione, piani di ammortamento o di rimborso, alternativi a quello francese, più diffuso ed utilizzato. Può cambiare la flessibilità di rimborso, nonché la velocità di abbattimento del capitale che non rientra sempre tra le priorità di valutazione. Le imprese hanno bisogno, più di ogni altro soggetto, di molta flessibilità di rimborso (prestiti impresa per tutte le soluzioni).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *